Menopausa

Area Ginecologica | Redazione

Si definisce menopausa la fase di passaggio dalla maturità sessuale alla vecchiaia, che si verifica verso i 50 anni, con la cessazione definitiva del ciclo mestruale.

Menopausa precoce e ritardata

Generalmente si distingue tra:

  • Menopausa precoce se avviene prima dei 40 anni
  • Menopausa ritardata se avviene dopo i 55 anni.

La menopausa può essere preceduta da un periodo di irregolarità mestruali di più anni che si chiama pre-menopausa. Il termine peri-menopausa viene spesso utilizzato in associazione alla pre-menopausa e alla menopausa.

La post-menopausa, invece, corrisponde al periodo che segue la menopausa dopo un periodo di mancanza di flussi di almeno un anno.

Cos’è la menopausa

La menopausa è caratterizzata da disturbi dell’equilibrio endocrino in seguito alla diminuzione o alla totale assenza di maturazione del follicolo, di ovulazione e di formazione del corpo luteo, con corrispondente assenza dell’azione inibitrice (feedback) sull’adenoipofisi. Ciò comporta una diffusa produzione di gonadotropina A.

La menopausa e le anomalie del ciclo mestruale

La prima, ma non unica, conseguenza delle variazioni ormonali della menopausa si manifesta nelle anomalie del ciclo mestruale. Si possono avere:

  • riduzione dei flussi;
  • oligomenorrea (cicli che compaiono ogni 35 giorni o più);
  • meno-metrorragie.

Menopausa: i disturbi

Altre forme cliniche riguardano la comparsa o l’accentuazione della sindrome premestruale con:

  • mastodinia;
  • congestione pelvica;
  • disturbi timici;
  • aumento del peso;
  • edemi degli arti inferiori.

Inoltre le mastopatie benigne si accentuano in questo periodo e devono essere sorvegliate attentamente.

Altri disturbi riguardano:

  • vampate di calore;
  • modificazione della mucosa dell’apparato genitale;
  • secchezza della pelle;
  • problemi psichici di diverso genere, in prevalenza legati alla depressione in vario grado.

A livello dell’apparato cardio-vascolare, la carenza di estrogeni favorisce la comparsa dell’arteriosclerosi, soprattutto coronarica.

A livello dell’apparato scheletrico, sono frequenti i dolori muscolo-scheletrici su base artromialgica (più frequenti) e l’osteoporosi. Frequenti i peggioramenti delle cefalee.

IMO Academy

COII


Libri

Omeopatia Oggi: 2020-63

IMO

Ad aprile 2020 è uscito il n°63 di Omeopatia Oggi che si apre con un editoriale che tratta dell'ap...